L’energia scoppiettante di Vino è Musica ha dato ilvia all’evento più atteso dell’estate pugliese

photo©associazione2.8

Momento importate il primo premio enologico. Premiati 30 vini che meglio incarnano le tipicità del vitigno di appartenenza: primitivo, rosati da vitigno autoctono (Primitivo, Negroamaro, Montepulciano, Malvasia, Nero di Troia, Bombino).

Trentasei aziende Wine&Food, 18 musicisti e ben 25 eventi artistici hanno fatto divertire migliaia di enoappassionati . Oggi l’evento si ripete: fino a stanotte musica, percorsi enogastronomici, mostra ‘Cotture’, corsi di degustazione e tanto divertimento.

Musica, arte, gusto e tanto buon vino: questo il mix giusto che ha consentito alla prima serata di Vino è Musica a Grottaglie (TA) di avere un così grande successo: l’evento promosso dall’Associazione Intersezioni, ha smosso infatti migliaia di enoappassionati, incuriositi dall’evento, ma soprattutto desiderosi di fare un’esperienza di grande valore culturale ed enogastronomico.

Un successo per la prima giornata di Vino è Musica anche per le degustazioni guidate in collaborazione con Ais ed Enoteca Italiana che hanno registrato un overbooking già per il primo giorno.

Particolarmente apprezzate dagli enonauti anche le iniziative collaterali iniziate il 2 agosto, come l’escursioni di pesca-turismo nei due Mari di Taranto, passeggiare per le vie di del centro storico grottagliese alla scoperta di miti e leggende oppure visitare le uniche e straordinarie masserie del territorio con degustazione di prodotti tipici pugliesi. Quindi non solo degustazioni ma anche itinerari turistici alla scoperta della natura e delle bellezze del territorio, animazioni per bambini, mostre d’arte come ‘Cotture’ di Casa Vestita legata alla ceramica da fuoco hanno permesso ieri ad un pubblico variegato ed eterogeneo di divertirsi e conoscere al tempo stesso. E poi la grande musica, quella live di ben 18 gruppi musicali, ha permesso ai turisti di degustare a ritmo di musica. E intorno l’arte prodotta dal vivo grazie alla bravura di artisti che hanno consentito di creare 25 eventi. Ma l’energia scoppiettante di Vino è Musica si ripeterà anche oggi domenica 4 agosto a partire dalle 19,30 sempre a Grottaglie, nel famoso quartiere delle Ceramiche.

Stasera alle 20.30 sarà presente l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Fabrizio Nardoni. Momento importate per l’Associazione Intersezione èstato il loro primo premio enologico, organizzato dall’Associazione Propapilla, ideatricedel marchio Radici Wines. Ieri nel Castello Episcopio sono stati ufficializzati i vini miglioriche meglio incarnano le tipicità del vitigno di appartenenza: primitivo, rosati da vitigno autoctono (Primitivo, Negroamaro, Montepulciano, Malvasia, Nero di Troia, Bombino). I vini partecipanti al premio Vino è Musica sono state esaminati in due giorni alla cieca da una commissione d’assaggio di tutto rispetto, composta giornalisti e addetti ai lavori. Le 30 aziende vincitrici hanno ricevuto in premio dei capasoni rigorosamente fatti a mano, seguendo l’arte del vasaio, dal ceramista Mimmo Vestita. E’ stato scelto questo meraviglioso e unico oggetto (graffito con il simbolo di Vino è Musica) perché si rifà alle anfore vinarie dell’epoca romana, utilizzate nell'antichità per trasportare quanti enormi di vino. Ieri, dopo la premiazione e il convegno, l’Associazione Intersezioni ha ufficialmente dato il via a Vino è Musica.

Anche oggi, fino a stanotte, gli stand, la musica e l’arte accenderanno l’ultima giornata dell’evento più atteso dell’estate pugliese (www.vinoemusica.it). Vino è Musica è promosso dall’Associazione Intersezioni e organizzato da Qiblì e Gir&Grafica con il patrocinio di Enoteca Italiana e il contributo della Regione Puglia Area per lo Sviluppo Rurale insieme alla Città di Grottaglie e il Gal Colline Joniche.

Ufficio stampa: Daniela Fabietti 3351979415 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vai all'inizio della pagina