La voce di Diodato, la tromba di Dell’Anna e l’eno-ritmo di Don Pasta accendono Vino è Musica

musicisti vino e musica

Un cast musicale davvero unico quello che Vino è Musica, la rassegna enoculturale più importante della Puglia, propone per questa edizione a Grottaglie (Ta ) dal 31 luglio al primo agosto.

Un festival di eventi unici per accendere l’estate pugliese: nel Quartiere delle Ceramiche, unico al mondo, la musica autoprodotta si mescolerà con l’arte dando vita a una fusione artistica a 360°. Mentre si degusteranno i migliori vini pugliesi si ballerà al ritmo travolgente del live.

Attesa per Antonio Diodato, giovane promessa che si sta affermando con fervore nel panorama musicale italiano tanto da essere stato candidato agli MTV Awards nella categoria New Generation (1 agosto). E poi spazio per il buon jazz di Cesare dell’Anna che con la sua inconfondibile tromba infiammerà la serata grottagliese (31 luglio). La sua alta esperienza fa del musicista uno dei più apprezzati e un punto di riferimento per la sua musica delle contaminazioni.

I cinque sensi saranno, inoltre, esaltati dalla particolare e suggestiva degustazione proposta da Daniele De Michele, in arte Donpasta, dj, economista, appassionato di gastronomia. Nel suo stile unico e innovativo, il “gastrofilosofo militante” offrirà ai turisti e non Wine Sound System, una degustazione originale fatta di vino e musica che permetterà ai partecipanti di trovare l’accoppiamento perfetto tra i due. (31 luglio).

Ma non finisce qui. E proprio all’insegna della multiculturalità e dell’energia musicale ci sarà la voce e il pianoforte di Gianluca De Rubertis (31 luglio) e La Municipale Balcanica (1 agosto) il più importante gruppo balkan di nazionalità italiana. Inoltre con la cantante Rachele Andrioli e il fisarmonicista Rocco Nigro si potrà intraprendere un viaggio nella world music per omaggiare e reinterpretare i colori della terra (31 luglio).

Vino è Musica per questa nuova edizione ospita per la prima volta artisti non pugliesi come Silvia Caracristi e Le Miniature, il duo acustico formato da musicisti polistrumentisti. La loro eccentricità reinterpreta brani conosciuti al grande pubblico vestendoli di un’estetica minimale caratterizzata dall'uso di strumenti che si denotano per la loro dimensione ridotta (31 luglio). E inoltre Tutti gli angoli tipici del quartiere delle “Città delle Ceramiche” ospiteranno altre giovani promesse nel campo musicale (per visionarli www.vinoemusica.it)

Ma l’evento Vino è Musica non sarà solo melodia ma anche tradizione, arte ed enogastronomia. Accanto alla buona musica live, stand di prodotti artigianali ed enogastronomici, un vero mix di sapori e arte di Puglia. Sempre più ricco poi sarà il cast che andrà a formare gli itinerari artistici. Giovani promesse si confronteranno attraverso le loro performance: fotografia, pittura, estemporanee.

Vino è Musica è promosso dall’Associazione Intersezioni.

Vai all'inizio della pagina