La V edizione di “VINO è…Musica” differenzia con "Ecofesta Puglia"

ecofesta

L'evento si veste di ecologia e di iniziative ambientali“

 VINO è…Musica, la rassegna “eno-culturale” giunta alla quinta edizione che si terrà a Grottaglie all’interno del Quartiere delle Ceramiche nei giorni 31 luglio e 1 agosto, ha fatto richiesta della certificazione volontaria "Ecofesta Puglia", premiata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e cuore pulsante del progetto "LaTradizione fa Eco - modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi” vincitore del bando social Innovation del Miur.“

Ecofesta Puglia è una certificazione che si propone, insieme agli organizzatori, di rivoluzionare l’evento con un indice di impatto ecologico bassissimo, attraverso info-point, laboratori didattici, percorsi, isole ecologiche, e tutte le attrezzature necessarie per informare ed educare il cittadino al rispetto del territorio e dell’ambiente.

La scelta di richiedere la certificazione “Ecofesta Puglia” è per l’organizzazione della rassegna la possibilità di ridurre l’impatto ambientale sul territorio grazie a un regolamento basato su buone pratiche per la riduzione e gestione dei rifiuti, e l’occasione per promuovere comportamenti individuali virtuosi e sostenibili. La certificazione “Ecofesta Puglia” ci offre l’opportunità di dare un segnale ai frequentatori della rassegna mostrando come sia possibile e spesso, più semplice di quanto sembri, cambiare abitudini e comportamenti quotidiani nel rispetto dell’ambiente. Un passo importante per tradurre le buone pratiche in gesti concreti, modificando i propri comportamenti in considerazione delle implicazioni ambientali e sociali. La diminuzione della produzione di rifiuti indifferenziati e la corretta gestione dei rifiuti stessi nell’ambito della rassegna assume un valore di non poco conto considerato il forte consumo di imballaggi e di stoviglie in plastica “usa e getta” normalmente utilizzati in occasione di eventi simili.

Oltre a tutte le attività logistico - organizzative, l’organizzazione farà una vera e propria “chiamata alle armi” per futuri “informatori ecologici” coinvolgendo 14 ragazzi e ragazze del territorio ai quali, i responsabili della certificazione , effettueranno una giornata di formazione ed addestramento per poi essere impiegati nella due giorni dell’evento. Inoltre, all’interno della rassegna, verrà allestito un “Angolo dei Laboratori di “ecofesta Puglia” rivolto ai bambini e non solo. Il laboratorio prevederà l’autocostruzione di una compostiera domestica. L’obiettivo è stimolare la conoscenza del rifiuto umido e delle sue potenzialità se correttamente differenziato dagli altri rifiuti. L’attività di “Ecofesta Puglia” terminerà con la misurazione dei rifiuti raccolti e differenziati. Infine, si stimerà il consumo di energia. Il calcolo del consumo energetico servirà per quantificare il numero di alberi che l’organizzazione dovrà piantare, individuando delle zone, in accordo con il Comune di Grottaglie, per compensare il consumo di Co2Un modo sano e consapevole per regalare alla città nuovi spazi verdi.

Una edizione ancora più ricca quella che si presenta quest'anno, tra degustazioni, la migliore musica del panorama regionale, mostre, spettacoli e…un modo innovativo e divertente per aiutare l’ambiente.

VINO è…Musica fa la cosa giusta con Ecofesta Puglia!

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Vai all'inizio della pagina