Anteprima Vino è Musica: la Resistenza attraverso il Vino

Per l’anteprima di “Vino è Musica” a Grottaglie il prossimo 6 luglio va in scena la storia dei ribelli del vino naturale nel docu-film di Jonathan Nossiter 

Il vino e il cinema per raccontare al mondo l’esperienza di “resistenza naturale” di alcuni viticoltori italiani che affrontano la crisi, ma anche il mercato globale e l’eterno conflitto tra produttività e sostenibilità ambientale, con la messa a dimora, la coltura e la cultura del Vino Nature.

Saranno questi i temi di due anteprime in una: quella della sesta edizione della rassegna eno-culturale di Vino è Musica in programma i prossimi 30 e 31 luglio nel quartiere delle ceramiche di Grottaglie, e quella di Vicoli Corti, la rassegna di “piccoli” film che si svolgerà dal 20 al 23 agosto nel centro storico di Massafra.

Scenario dell’evento che si terrà a Grottaglie il prossimo 6 luglio, sarà il Giardino di Casa Vestita (casa-museo della ceramica di tradizione – ndr). Qui dopo l’anteprima al Festival di Berlino, arriverà in proiezione “Resistenza Naturale” l’ultimo docu-film dell’americano Jonathan Nossiter (lo stesso candidato alla Palma D’Oro a Cannes per il suo lavoro “Mondovino”). “Resistenza Naturale” è un inno alla resistenza italiana: dal vino, all’agricoltura, al cinema che cambia.

Il lavoro di Nossiter sarà presentato da due estimatori della materia: il coordinatore di Slow Wine Puglia, Francesco Muci e il presidente dell’AGAP (Associazione Giornalisti Agroalimentare Puglia), nonché giornalista RAI, Michele Peragine.

Durante la serata, come nello stile di Vino è Musica, saranno portate in degustazione etichette delle aziende vitivinicole protagoniste del docu-film sui vini naturali: Azienda Vitivinicola “La Stoppa”, Azienda Agricola biodinamica “Cascina degli ulivi”, Azienda Agricola Pacina e Azienda Agricola “La Distesa”.

Buon vino, sostenibilità ecologica e sostenibilità culturale che oltre al dibattito e alla proiezione del film, si sostanzieranno anche nella possibilità di visitare la collezione di ceramica artigianale antica ospitata all’interno di Casa Vestita e frutto del lavoro di ricerca e conservazione del Maestro Cosimo Vestita. Nel corso della serata sarà anche possibile visitare la Chiesetta rupestre e ammirare gli affreschi in essa contenuti datati tra il XII e XIV secolo.

Ingresso ore 20.00. Gratuito. Vista la limitatezza dei posti disponibili è gradita prenotazione all’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partner

Supporter

Vai all'inizio della pagina