26Apr2018

Al Vinitaly grande successo per Grottaglie

Apprezzamento del pubblico italiano e straniero nel laboratorio di degustazione con i cibi cotti nelle ceramiche di Grottaglie

Presentata ufficialmente la nona edizione di Vino è Musica

08Apr2018

La natura carsica della Puglia, della sua propaggine più estrema e salentina, riemergono quest’anno al Vinitaly grazie al lavoro di esposizione e proposta dell’Associazione Intersezioni che insieme a numerosi partner istituzionali e non, quest’anno, da Grottaglie a Verona porterà in scena la terra pugliese in tutte le sue declinazioni.

Dal 15 al 18 aprile nell’ambito della 52^ edizione della Fiera Internazionale dedicata al Vino, la Puglia infatti parlerà la lingua di Gaia, con la creta lavorata e trasformata in ceramica da vino e da cottura, i cibi cotti in essi e i vini prodotti in tutta la regione.

18Dic2017

Non è né scontato né semplice mettere da parte i propri individualismi e le proprie convinzioni, ma per fortuna ci sono situazioni, persone che sono ispirate dal principio che “l’insieme è più della somma delle sue parti“. Quindi, perdere un po’ di sé per aggiungere e per creare qualcosa di unico. E con questo spirito, l’Associazione Intersezioni (VINO è Musica), la Condotta Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche e l’Associazione Up to the Jefu, organizzeranno un evento per ripercorrere un anno di degustazioni e di sinergie che hanno raccontato le eccellenze del nostro #SUD.

L’evento dal titolo “INTO THE WINE” si terrà c/o l’ Antico Convento dei Cappuccini di #Grottaglie a partire dalle ore 21.00 di giovedì 28 dicembre 2017.

Si degusteranno i vini delle migliori cantine pugliesi e lucane partecipanti alla VIII edizione di Vino è Musica (https://goo.gl/bipvGL) in abbinamento allo street food realizzato da Marco Agrusta del Symposium cafè Crispiano. Uno dei suoi panini, “ACQUASALE”, rivisitazione in chiave Street Food del noto piatto povero pugliese, è stato selezionato al SIGEP di Rimini tra i 10 panini più buoni d’Italia.

31Lug2017

Svelati durante la cerimonia inaugurale dell’ottava edizione di Vino è Musica i vincitori di quest’anno del premio enologico omonimo. Si tratta di importanti conferme ma anche di esaltanti rivelazioni che dimostrano non solo l’efficacia delle selezioni effettuate nei giorni scorsi dalla giuria popolare e da quella tecnica con il metodo della degustazione alla cieca, ma anche il potenziale in costante crescita di un comparto che ogni anno sviluppa mercati sempre più ampi.

26Lug2017

Domani la cena di gala con i produttori e venerdì la cerimonia di apertura del percorso on the road

Si sapranno solo venerdì sera (ore 19.00) nel corso della cerimonia di inaugurazione dell’ottava edizione di Vino è Musica, i vini che quest’anno conquisteranno l’ambito riconoscimento del Premio omonimo. Quest’anno 50 cantine per 143 etichette di vitigni autoctoni tra Puglia e Basilicata si contenderanno il palmares dell’edizione numero cinque della selezione. Una giuria tecnica e una popolare sta lavorando in queste ore (oggi e domani le selezioni – ndr) all’interno della Masseria Palombara di Oria per le delicate fase di blind tasting, le degustazioni alla cieca per dieci batterie di vino in concorso: primitivo, negroamaro, nero di troia, rossi da vitigni minori (susumaniello, ottavianello, malvasia nera), rosati da vitigno territoriale (primitivo, negroamaro, ottavianello, montepulsiano, malvasia, nero di troia, bombino, susumaniello), bianchi da vitigno territoriale (verdeca, fiano, bianco d’Alessano, Francavidda, Impigno, Pampanuto, Bombino, Malvasia, Greco Bianco o Greco di tufo, falangina, Vermentino), bianchi aromatici (minutolo, moscatello selvatico, moscato), bianchi e rosè gruppo misto spumanti (metodo classico e charmat), rossi gruppo misto aglianico pugliese, lucano e campano e rosati per il gruppo misto lucano e campano.

31Mag2017

Giuria internazionale per il Premio enologico omonimo

150 etichette di vino, più di 40 produttori, una giuria internazionale, 16 gruppi musicali, l’artigianato di pregio a due passi dalle acque cristalline del Mar Ionio e dalla terra del primitivo. Vino è…Musica, giunto ormai alla sua ottava edizione, è tutto questo. Le date da segnare in agenda sono il 26 e il 27 luglio per le fasi del blind tasting (degustazione alla cieca) del Premio Enologico omonimo, e il 28 e 29 luglio per l’apertura delle degustazioni al grande pubblico, tra le vie del quartiere delle ceramiche, addolcite dalla presenza di artisti e band musicali e da sette postazioni dedicate al buon cibo.

15Mar2017

Il 28 e il 29 luglio torna nel quartiere delle ceramiche di Grottaglie, la sacralità del vino e dello stare insieme

La valigia del viaggio che ogni estate Vino è…Musica allestisce da sette anni è pronta. A Grottaglie, nell’antico quartiere delle ceramiche, il vino, la musica, lo street food e l’arte dell’uomo che sa trasformare buone materie prime in eccellente eno-gastronomia e pregiato artigianato, torneranno i prossimi 28 e 29 luglio per l’ottava edizione che si preannuncia all’insegna dei confini aperti.

22Lug2016

150 etichette, 45 aziende, 10 band musicali e 5 chef per il percorso che premia gli “autoctoni” di Puglia, il 29 e 30 Luglio nel quartiere delle ceramiche di Grottaglie

Quello che fa capire subito ad un visitatore o a un turista che si trova a Vino è Musica è il clima vero e buono: un tratto di autenticità ma anche di essenzialità, senza orpelli. C’è il vino, c’è chi lo produce, poi ci sono i vicoli con la musica prodotta o pensata quì, le ceramiche e il buon cibo. E’ una formula che sperimentiamo ormai da sette anni e che oggi la critica, il pubblico, la stampa nazionale giudica una rassegna “qualità” dell’offerta turistica pugliese catalogandolo negli appuntamenti istituzionalizzati dell’estate in Puglia.

Pagina 1 di 8

Partner

Supporter

Vai all'inizio della pagina